Duomo di Siena, il pavimento delle meraviglie

E qui siamo senza dubbio nel nostro campo d’azione: ciò che sono riusciti a creare i maestri senesi all’interno del Duomo di Siena è la definizione stessa di arte!

Genio. Maestria. Immaginazione. Questo di certo ci vuole per trasformare la materia in arte. Al Duomo di Siena ci sei mai stato?Anche se la risposta è sì, ora hai uno spettacolare motivo per tornarci! Una delle più belle realizzazioni al mondo, si scoprirà tra qualche giorno agli occhi dei turisti: il pavimento del Duomo di Siena merita di essere nella lista delle cose di fronte alle quale emozionarsi, stupirsi, rendere grazie del genio umano.

Bellezza “a tempo”

Il progetto decorativo pensato per la realizzazione del magnifico pavimento del Duomo di Siena si è snodato nel corso dei secoli: iniziato nel ‘300 si è concluso solo alla fine dell’800.

Realizzato con la tecnica del commesso marmoreo e del graffito, utilizzando marmi di provenienza locale come il broccatello giallo, il grigio della Montagnola, il verde di Crevole, il pavimento del Duomo di Siena racconta attraverso 56 tarsie un viaggio simbolico alla ricerca dei più alti valori dello spirito umano, tra cielo e terra.
Le tavole preparatorie furono disegnate dai più grandi maestri senesi del tempo, con l’aggiunta di un artista umbro.

Quest’opera così bella è però anche molto delicata, tanto che normalmente il pavimento del Duomo di Siena è coperto, per evitare che il continuo calpestio dei numerosissimi turisti possa rovinarlo.
Dal 18 agosto al 27 ottobre però il pavimento delle meraviglie, considerato da Vasari come uno dei più belli e grandi mai realizzati, sarà di nuovo visibile al pubblico: un’occasione assolutamente da non perdere se ami l’arte e sai emozionarti e meravigliarti di fronte a realizzazioni umane che hanno in sé un qualche cosa di divino!

Se vuoi organizzarti ed avere maggiori informazioni, puoi collegarti direttamente al sito del Complesso del Duomo di Siena dove troverai informazioni sia relative al pavimento – anche interessanti approfondimenti su storia e realizzazioni – che sulla Cattedrale, la Porta del Cielo, la Cripta e tutte le altre bellezze da scoprire.

Tags