Reinventarsi ogni edizione, rimanendo sempre gli stessi. Esperienze d’Arte 2020 è un percorso in costante evoluzione, di anno in anno più coinvolgente. Nuova anche la location: l’Enoteca Regionale di Offida.

“La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare”.
Parole perfette, prese a prestito da una celebre canzone di Jovanotti, che l’Art Director di Esperienze d’Arte, Ilenia Pallottini, usa per descrivere Esperienze d’Arte 2020 che si aprirà il 21 marzo del 2020.

Il percorso di Esperienze d’Arte è stato un vero e proprio viaggio, come è sua natura essere. Ilenia Pallottini e Dajana Petrini – socia in questo progetto e Creative&Web Designer – lo hanno voluto così, loro che hanno l’anima delle viaggiatrici sempre alla ricerca di emozioni diverse, ogni volta più forti, per stupirsi e stupire.

Prima di aprire il sipario sulla nuova edizione dunque, è doveroso un ringraziamento a chi ha accompagnato le precedenti tappe: il Tropical di Tonino Pistonesi a Grottammare che ha ospitato le prime due edizioni di Esperienze d’Arte e poi il Viniles di Gianni Schiuma a San Benedetto del Tronto, per le successive due. Due locali storici, legati a due personalità che a loro modo rappresentano una parte della storia del territorio, che hanno aperto con calore le porte di casa loro a questo inno al piacere ed alla bellezza e che lo hanno amato, aiutandolo a crescere.

Esperienze d’Arte 2020 cambia dunque casa, approdando quasi naturalmente ad Offida, uno dei Borghi più belli d’Italia, luogo capace di esaltare l’arte in tutte le sue forme, con un’anima fervente ed aperta, festosa e inclusiva, fulcro pulsante della vallata.
Dimostrazione ne è anche la collaborazione stretta con la Pro Loco di Offida ed il patrocinio concesso dal Comune di Offida.
Un passo evolutivo necessario, questo cambio di location, chiamato a gran voce dagli straordinari risultati raggiunti nel tempo da Esperienze d’Arte, apprezzato da un numero crescente di pubblico, che Ilenia Pallottini e Dajana Petrini accoglieranno quest’anno in un luogo meraviglioso: sarà infatti l’Enoteca Regionale delle Marche, con le sue mura storiche, a riempirsi di amanti della vita e dei suoi colori, prestando il suo palco ad artisti di fama internazionale.

Confermatissima sarà invece la formula delle serate che prevede la cena – servita al tavolo, di quattro portate, a cura di uno chef locale e con vini del territorio inclusi – più evento.
Novità di quest’anno tuttavia, la possibilità di partecipare solamente allo spettacolo: una scelta dettata dalla voglia di accogliere sempre più persone, in nome dell’arte e del divertimento.

Il calendario di Esperienze d’Arte 2020

È ora tempo di svelare il calendario di Esperienze d’Arte 2020, non prima però di una precisazione. Sorprendere, si diceva, è la parola chiave di questo viaggio nel piacere. Ed in effetti le date per ora comunicate sono quattro, con la promessa però di un autunno portatore di altre splendide novità, tutte da attendere!

La storia dell’Italia, ma anche la storia di ognuno di noi sarà il fil rouge del 2020: nomi che evocano ricordi, momenti, emozioni.

“Sarà un onore per noi averli ad Esperienze d’Arte – dice Ilenia Pallottini – perché hanno accettato di essere presenti, hanno voluto essere presenti. È vero che siamo noi a scegliere gli artisti e a proporre loro di far parte del nostro calendario, ma è anche vero che dicendoci di sì, sono loro a sceglierci”.

Ad aprire Esperienze d’Arte il 21 marzo del 2020 sarà Fabio Concato: una voce inconfondibile ed ipnotica che sarà accompagnata da un ensemble di musicisti per una serata sicuramente da incorniciare.

Il 18 aprile sarà invece la volta di Renato Pozzetto, altro pezzo di storia italiana, con uno spettacolo di cabaret coinvolgente e divertente.

Pippo Franco sarà protagonista il 16 maggio: con il suo Pippo Franco Show condurrà per mano gli ospiti tra risate e ironia.

A chiudere questa prima parte, la magnifica Ivana Spagna, il 13 giugno. Già stella dello scorso calendario, torna anche nel 2020 a grande richiesta del pubblico e con grande gioia delle organizzatrici.

La parola all’Art Director

“Il nostro viaggio continua. E stavolta abbiamo fatto veramente un salto, verso le vette più alte che si può porre chi organizza eventi. Ma noi ci crediamo, perché ascoltiamo le persone, anzi: le sentiamo. Cerchiamo di portare loro ore di spensieratezza, qualitativamente importanti, dato il calibro dei personaggi che compongono il calendario. Artisti che hanno fatto la storia e continuano a farla: cantautorato, cinema, teatro, cabaret, musica anni ‘80, revival.
Quando decidiamo di regalarci una serata diversa, vogliamo stare bene, specie in questo particolare momento storico. Ecco, Esperienze d’Arte nasce e continua ad esserci proprio per questo. Assaporare del tempo all’insegna dell’arte, della passione, di quell’Italia bella che a noi piace portare sempre in scena. L’Enoteca Regionale Marche ci offrirà la possibilità di avere un palco più grande e di poter ospitare più persone, ma la nostra unicità resterà sempre la stessa: avere gli artisti a pochi metri da noi, in un contesto intimo, che favorisce il contatto emotivo.
Ogni volta che riparte il nostro viaggio nel piacere, capace di toccare le corde fondamentali di un’Italia che è la culla dell’arte, l’emozione è enorme. E forse quest’anno ancora di più. Ma sarà l’ennesima scoperta, l’ennesima occasione di arricchirci e di provare a dare qualcosa di più a chi vorrà salire a bordo con noi. Nella nostra valigia abbiamo messo l’essenziale: l’amore, la voglia di far star bene le persone e la prospettiva di continuare sempre il viaggio, di non fermarsi mai”.

Esperienze d’Arte 2020 promette dunque emozioni forti, impossibili da raccontare, ma meravigliose da vivere.

Editor Esperienze d'Arte

Author Editor Esperienze d'Arte

More posts by Editor Esperienze d'Arte