Marina Rei

11 Aprile 2019

“Respiriamo l’aria…è la primavera!”
Quante volte l’hai cantata e ballata, sentendo una sorta di gioia improvvisa salire dai piedi ed arrivare su, fino al cervello? Tante eh…

E potrai farlo ancora una volta in più, giovedì 11 aprile, ma stavolta con Marina Rei non più distante di qualche metro.

Marina è figlia d’arte in un certo senso: il suo amore per le percussioni è impresso nel suo DNA retaggio del papà, Enzo Restuccia, batterista di uno così, a caso…Ennio Morricone.

Crescere respirando musica e ritmo è sicuramente un buon viatico e quando a questo si sposa un talento esplosivo, il mix è perfetto!Quello che forse in pochi sanno, è che Marina Rei prima di affacciarsi con forza al palcoscenico della musica italiana, ha calcato le scene internazionali per molti anni, con un repertorio sicuramente diverso da quello per cui noi la conosciamo: la dance l’ha portata in Giappone e negli Stati Uniti, fino alla metà degli anni ’90.

Lascia lo pseudonimo di Jamie Dee e “diventa” Marina Rei nel 1995, quando esce con il singolo Sola, con quelle sonorità jazz e soul che così tanto ce la fanno amare: graffiante, ruvida, carica, intensa. Da qui si apre una stagione di successi e di collaborazioni con grandi nomi della musica italiana: Paola Turci, i Tiromancino, Max Gazzè, Carmen Consoli.